Sharing is caring!

Può un approccio al mondo del business, in particolare un modello di creazione, staccarsi da schemi fissi e freddi numeri e diventare addirittura “creativo”? A questa domanda rispondo fermamente sì, grazie al Business Design.

Cosa è il Business Design e in cosa consiste

Se prendiamo separatamente i due termini riusciamo a ricavarne un significato che può dire tanto ma in maniera forse troppo generica. Il progetto di un business, o meglio la creazione, è un atto che come sappiamo bene genera un’opera dell’ingegno che parte da un’ispirazione reale con cui si crea un legame empatico. Sembra strano ma tutto questo può essere applicato alla creazione di un modello di business.

Il Business Design non è altro che un approccio strategico che coniuga le metodologie di consulenza più classiche (e per questo intramontabili), a metodologie più pratiche e creative di problem solving che pongono al centro del processo le persone con i propri pensieri, la propria identità ma soprattutto i propri bisogni. In questo caso si parla anche di un altro concetto fondamentale, cioè il Deisgn Thinking che attraverso la profonda conoscenza delle persone mira a disegnare un prodotto o un servizio, entrando in empatia con il target di riferimento e rimettendo tutto in discussione. Un po’ come distruggere per costruire su basi più solide.

Naturalmente un altro aspetto che non può essere trascurato è il contesto, sia interno sia esterno, che permette ad ogni azienda di progettare il proprio business cercando di massimizzare l’impatto sul mercato. Ed il mercato, si sa, è un mondo costantemente mutevole e multiforme.

Cambia la tua vita,
investi nel settore del futuro,
diventa il fornitore di luce e gas della tua citta!


Perché usare il Business Design?

È ormai chiaro a tutti che un modello di business basato solo ed esclusivamente sul prodotto e sull’esaltazione talvolta asettica di quello è ormai ampiamente superato. Questo perché si è acquisita la consapevolezza che il mercato è più complesso e mutevole, grazie all’intervento di fattori tecnologici che genera una iper-connessione e una maggiore accessibilità al prodotto. Lo abbiamo detto più volte e in più contesti: in un mercato che tende all’uniformità del prodotto, la vera differenza la fanno le aziende capaci di raccontare il prodotto stesso e raccontarsi, di creare coinvolgimento e una vera esperienza di acquisto e utilizzo, oltre alla possibilità di trasmettere valore.

Per comprendere realmente e costruire il proprio business ecco che diventa necessario avere una visione e comprensione allargata dell’azienda che coinvolge tutti i vari settori produttivi che devono avere alla base la condivisione si obiettivi, strategie e allo stesso tempo stimolare nuove idee. È questo che fa il Business Design. Si tratta di una metodologia manageriale che aiuta a comprendere meglio i consumatori e le potenzialità dell’impresa, per restituire valore di cui tutti possono beneficiare entrambi.

A chi si rivolge?

È una delle peculiarità più importanti di questo strumento, si rivolge a tutti. Nessuno escluso. Progettare un business significa avere ben chiara una visione d’insieme per costruire una strategia efficace per giungere a risultati ottimali. E questo è un processo che interessa non solo le grandi imprese o quelle medie e piccole, ma altresì le attività commerciale ad esempio nell’ambito del retail, aziende di servizi e anche nuove start-up.

Chiunque sia il cliente che ha difronte, il Business Designer lo accompagna con metodo all’analisi dei contenuti – di cui il cliente è esperto – cercando di strutturare le informazioni, evidenziare rischi e opportunità, oltre a comprendere i principali driver d’acquisto e le necessità dei clienti fino a sviluppare un Business Plan concreto, condiviso e di facile implementazione.

Per questo in molti parlano di disegnare o ridisegnare il business di un’azienda, perché per quanto si possa partire da dati e strumenti oggettivi, il tutto poi ricade nella sfera sella soggettività, sintetizzandosi in quel legame empatico che pone a nudo l’azienda per poi vestirla con abiti comodi, adeguati e convincenti. E quell’abito per il cliente può fare davvero la differenza.

A questo punto sei curioso e vuoi saperne di più? Vuoi conoscere il potenziale del Business Design e come può rivoluzionare il tuo business? Allora contattami! In qualità di Business Designer certificato puoi chiedermi una consulenza e fare quattro chiacchiere che sono sicuro potranno essere davvero proficue per te!

COMPILA IL FORM PER RICEVERE UNA CONSULENZA!






    Sharing is caring!